Salta al contenuto principale

Simbolo di legalità: a Isola Capo Rizzuto una piazza per Falcone e Borsellino

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

ISOLA CAPO RIZZUTO (Crotone) - La piazza del Comune di Isola Capo Rizzuto sarà dedicata ai magistrati vittime della mafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, mentre la via limitrofa sarà intitolata all’agente di scorta Emanuela Loi. La giunta comunale ha approvato all’unanimità la proposta avanzata dal sindaco Carolina Girasole in occasione dei vent'anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio. Il primo cittadino, a sua volta, aveva accolto le sollecitazioni di Fli, che aveva proposto di intitolare il piazzale davanti al Comune ai magistrati uccisi dalla mafia nel 1992, e di sostituire il nome della strada che costeggia la sede centrale del Comune e la villa Comunale; una strada che la commissione straordinaria nel 2006 aveva intitolato al solo Paolo Borsellino, e ora sarà invece dedicata ad Emanuela Loi, agente della scorta uccisa nella strage di via d’Amelio.   

«A vent'anni dalle stragi – ha detto il sindaco Girasole - non potevamo non dare un segnale forte per ricordare queste persone, eroi che hanno pagato con la vita la lotta alla mafia, il loro impegno forte per la democrazia e la libertà di un’intera nazione e, dunque, di noi tutti».  Al responsabile del settore Lavori pubblici è stato dato il mandato di predisporre le targhe da inserire nei luoghi individuati, mentre il servizio demografico è stato incaricato di inserire nel sistema informatico comunale le nuove denominazioni stradali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?