Salta al contenuto principale

Chiesto il rinvio a giudizio per l'ex assessore Tommasi

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

CATANZARO - La Procura della Repubblica di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio dell’ex assessore all’ambiente della Giunta regionale di centrosinistra, Diego Tommasi, per l’ex consulente tecnico esterno dell’assessorato, Angelo Gangi, per l’ex dirigente del Dipartimento regionale politiche dell’Ambiente, Giuseppe Graziano, e per Sonia Cosentini nominata nel nucleo operativo Ippc della Regione. I quattro indagati sono accusati di abuso in atti d’ufficio relativamente alla selezione, compiuta nel 2007, di 7 esperti come componenti del Nucleo operativo Ippc. La richiesta di rinvio a giudizio per i quattro indagati è stata depositata all’ufficio del Gip del Tribunale di Catanzaro che ora fisserà la data dell’udienza preliminare. Secondo l’accusa, il Dipartimento regionale alle politiche dell’Ambiente avrebbe nominato Sonia Cosentini nel nucleo operativo Ippc pur essendo in possesso di un diploma di laurea in architettura mentre era previsto che i candidati dovevano essere in possesso di un diploma di laurea in giurisprudenza o in economia o in ingegneria ambientale o in scienze biologiche o in fisica o chimica. Le indagini, condotte dal sostituto procuratore della Repubblica, Carlo Villani, hanno avuto inizio nell’ambito di un troncone dell’inchiesta sulla realizzazione dei parchi eolici in Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?