Salta al contenuto principale

Sequestra un giovane e lo prende a calci e pugni per forti dissidi privati, arrestato un uomo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

MAMMOLA (Reggio Calabria) - I Carabinieri hanno arrestato un uomo di 34 anni, Domenico Maurizio Macrì, di Mammola, per sequestro di persona, rapina, violenza privata e lesione personale. Secondo l’accusa l’uomo lo scorso 21 marzo avrebbe bloccato un giovane, G.F., a causa di forti dissidi privati, e lo avrebbe portato a bordo di un’automobile nei boschi di Mammola dove lo avrebbe colpito con calci e pugni in varie parti del corpo. Nonostante i tentativi di divincolarsi della vittima, Macrì lo avrebbe trattenuto, impedendogli di chiedere aiuto, e gli avrebbe sottratto il telefono cellulare. Ancora, sempre secondo l’accusa, lo avrebbe costretto a chiedere perdono per quanto a suo dire aveva fatto, costringendolo a rimanere in ginocchio per diverso tempo fin quando lo avrebbe lasciato libero di tornare a casa. Le indagini dei militari di Mammola sono state accolte dalla Procura della Repubblica di Locri, che ha chiesto e ottenuto al gip l’emissione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa sabato scorso e subito eseguita. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?