Salta al contenuto principale

Prendono il via i campi estivi
promossi in Calabria da Libera

Calabria

Tempo di lettura: 
4 minuti 7 secondi

Una iniziativa che vuole da un lato offrire un occasione per crescere insieme ai tanti giovani calabresi che vi partecipano e dall'altro di lanciare un segnale netto di rifiuto di ogni forma di criminalità organizzata esistente e operativa sul territorio. I campi estivi di Libera prendono il via quest'anno lasciando trapelare una «volontà diffusa di essere "protagonisti" e di voler tradurre questo impegno in una azione concreta di responsabilità e di condivisione».

L'obiettivo principale dei campi di volontariato sui beni confiscati alle mafie è quello di diffondere una cultura fondata sulla legalità e giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto. Si dimostra così, che è possibile ricostruire una realtà sociale ed economica fondata sulla pratica della cittadinanza attiva e della solidarietà. Caratteristica fondamentale di E!State Liberi, questo il nome dell'iniziativa, è l'approfondimento e lo studio del fenomeno mafioso tramite il confronto con i familiari delle vittime di mafia, con le istituzioni e con gli operatori delle cooperative sociali. L'esperienza dei campi di lavoro ha tre momenti di attività diversificate: il lavoro agricolo o attività di risistemazione del bene, la formazione e l'incontro con il territorio per uno scambio interculturale. In sostanza «E!state Liberi è la rappresentazione più efficace della memoria che diventa impegno, è il segno tangibile del cambiamento necessario che si deve contrapporre alla "mafiosità materiale e culturale" dilagante nei nostri territori».

Per quanto concerne l'attività in Calabria sono previsti dei campi estivi a Polistena in 8 turni 18/25 giugno - 25 giugno/2 luglio- 2/9 luglio- 9/16 luglio- 16/20 agosto - 20/27 agosto - 27 agosto/3 settembre - 3/10 settembre. L'attività che sarà svolta è quella del diserbo a mano dei filari di melanzane e di peperoncino, raccolta ortaggi e prima lavorazione, pulizia degli uliveti e degli aranceti. e la collaborazione con il coordinamento locale di Libera per attività di animazione territoriale nei vari Comuni della Piana di Gioia Tauro; a Gioiosa Jonica dal 27 agosto - 4 settembre per svolgere l'attività di riqualificazione del bene. Lavori di manutenzione della struttura confiscata e dell'annesso giardino. Lavori di manutenzione delle altre strutture in dotazione all'Associazione (tinteggiatura, aggiustamento e abbellimento dell'area verde, rinnovamento-miglioramento del parco giochi ecc) e/o altre attività di sostegno associativo. Eventuali attività di animazione territoriale. Ci saranno dei campi estivi di Libera anche a Isola Capo Rizzuto in 3 turni: 21/28 luglio - 28 lug/4 ago - 4/11 ago, con lo svolgimento di lavori sui terreni confiscati al clan Arena di Isola di Capo Rizzuto, attualmente gestiti dall'Associazione Temporanea di Scopo "Libera Terra Crotone" (ATS). Si tratta di circa 90 ettari di terreni produttivi e due beni immobili costituiti da un capannone ed un rustico che in futuro formeranno il corpo aziendale. I terreni si trovano a pochi chilometri dal mare interessato dall'Area Marina Protetta Capo Rizzuto, in un contesto ambientale e paesaggistico di notevole pregio. I volontari opereranno prevalentemente su uno dei terreni confiscati situato alla periferia del centro abitato, al fine di rimuovere la vegetazione infestante, lavori di manutenzione dei terreni assegnati, manutenzione del verde, realizzazione di recinzioni e staccionate, manutenzione e/o altre esigenze fabbricati, pulizia. Collaborazione con associazioni locali e amministrazione comunale per la realizzazione di sagre e manifestazioni estive.

Ancora a Cirò Marina dal 21 al 28 luglio, dal 29 luglio al 5 agosto, dal 6 al 13 agosto per prendersi cura della riqualificazione di un bene immobile e del parco annesso confiscato ai clan di Cirò e attualmente di proprietà del comune di Cirò. Il lavoro consisterà in piccole opere di giardinaggio, di ricostruzione di viali e rifacimento di interni. Nel pomeriggio in collaborazione con il presidio di libera di Cirò Marina e con la parrocchia, i partecipanti ai campi saranno coinvolti assieme ai ragazzi del posto nell'organizzazione di laboratori sulla cittadinanza attiva e la legalità, per favorire uno scambio di esperienze ed un incontro ravvicinato con il territorio che li ospita. E infine a Cutro nei periodi 1/8 luglio; 8/15 luglio; 22/29 luglio; 19/26 ago presso il Centro di Educazione alla Legalità e Ambiente (CELA), gestito dal WWF Crotone, è un bene confiscato alla 'ndrangheta, ed ospita per il terzo anno i volontari di Estate Liberi. Il lavoro dei volontari sarà costituito da interventi di manutenzione ed allestimento sulla stessa struttura ospitante. Inoltre si realizzeranno attività sui terreni confiscati di Isola di Capo Rizzuto, attualmente gestiti dall'Associazione Temporanea di Scopo "Libera Terra Crotone" (ATS). I volontari opereranno prevalentemente su uno dei terreni confiscati situato alla periferia del centro abitato, al fine di rimuovere la vegetazione infestante, lavori di manutenzione dei terreni assegnati, manutenzione del verde, realizzazione di recinzioni e staccionate, manutenzione dei fabbricati, pulizia. Collaborazione con WWF Crotone, Prociv Arci di Isola di Capo Rizzuto, Agesci Marchesato e amministrazione comunale di Cutro per la realizzazione di sagre e manifestazioni estive, nonché lavori di riqualificazione di aree degradate.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?