Salta al contenuto principale

Vertice in Comune sulla demolizione dell'ex cementificio: «Sarà sicura»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

CATANZARO - Le operazioni di demolizione dell’ex cementificio di Catanzaro Sala saranno condotte in tutta sicurezza e seguiranno rigorosamente le procedure di legge in caso di smaltimento di materiale altamente tossico o inquinante. Lo hanno assicurato al sindaco Sergio Abramo i vertici dell’Italcementi, nel corso di un incontro svoltosi a Palazzo De Nobili, su iniziativa del consigliere Sergio Costanzo.   Con il sindaco c'erano l’assessore ai lavori pubblici Vincenzo Belmonte ed il consigliere Carlo Nisticò, mentre la delegazione Italcementi era guidata dal dott. Rizzo.   

La riunione si è incentrata sui criteri e sulle modalità di demolizione dell’imponente struttura. «Il sindaco – è scritto in una nota – ha insistito sulla necessità che ogni fase dello smantellamento del cementificio avvenga nel pieno rispetto delle regole di tutela ambientale. L’Italcementi ha ricordato di avere presentato alle autorità sanitarie competenti (Asp) il progetto della demolizione, assicurando che la rimozione di eventuali parti in eternit avverrà attraverso le procedure indicate dalla legge».   «Abramo – conclude la nota – ha apprezzato gli impegni assunti da Italcementi, sottolineando che il Comune comunque vigilerà sulle fase della demolizione allo scopo di fornire le massime garanzie di sicurezza ai cittadini del quartiere Sala». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?