Salta al contenuto principale

I sindaci protestano davanti al Ministero
"Non si chiuda il tribunale di Castrovillari"

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

CASTROVILLARI - No alla chiusura del tribunale di Castrovillari, in provincia di Cosenza. Questo il senso che anima la protesta dei sindaci del territorio della zona e di molti cittadini - circa 500 persone salite nella notte dalla Calabria per partecipare alla manifestazione pro-tribunale - davanti al ministero della Giustizia. Il presidente del Comitato di agitazione nato per evitare la chiusura del tribunale, Alfredo Ceccherini, spiega di aver chiesto un incontro con il ministro Paola Severino e che «non ci sia una chiusura in questo senso. Probabilmente a riceverci sarà il capo dipartimento Luigi Pillitteri». I manifestanti hanno portato le schede elettorali dei cittadini raccolte in alcuni scatoloni che - avvertono - «sono pronte per essere abbandonate in via Arenula». A sostenere la protesta, il senatore del Pdl Battista Caligiuri, il consigliere regionale dell’Udc, Gianluca Gallo, il presidente del parco nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, e il sindaco del comune di Cassano allo Jonio. Il tribunale di Castrovillari rientra tra quelli che la la bozza sulla riorganizzazione del sistema giudiziario intenderebbe 'tagliare'.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?