Salta al contenuto principale

Agente in borghese sventa rapina
Soddisfazione del Coisp regionale

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

Il Coisp calabrese «nel continuare a ritenere necessarie le incessanti battaglie sindacali finalizzate a sensibilizzare le Istituzioni, i rappresentanti territoriali del potere legislativo e le comunità locali, sulla indispensabile tutela dei presidi di polizia in quelle aree della Calabria, come la Locride, dove purtroppo il fenomeno criminalità è fortemente radicato, fa un plauso al collega che libero dal servizio nella giornata di ieri ha saputo dare un fondamentale e determinato aiuto alla Dirigenza del Commissariato di Bovalino affinchè due rapinatori fossero consegnati alla giustizia». È quanto si legge in un comunicato del sindacato di polizia. «Un intervento espletato da una poliziotta – continua la nota – che in sintonia con la Dirigenza e i colleghi del predetto presidio di polizia, libera dal servizio, con mezzi privati, è riuscita a individuare i due soggetti che poco prima avevano tentato di rapinare un esercizio commerciale nella cittadina di Bovalino nella Locride. Questo – secondo il Coisp – è l’ennesimo valoroso atto posto in essere da un’appartenente della Polizia di Stato che malgrado la lontananza dai propri affetti familiari, unita alle difficoltà giornaliere incontrate nei vari servizi, spesso causati dalle insufficienti unità di organico dell’Ufficio di appartenenza, è riuscita con l’abnegazione al servizio a dare un ulteriore messaggio di fiducia ai cittadini di Bovalino confermando la presenza dello Stato sul territorio».  «La brillante operazione di polizia - sostengono il segretario regionale Giuseppe Brugnano, il segretario generale aggiunto Bruno Panetta e il segretario provinciale di Reggio Calabria Gaetano Raffa – deve concludersi necessariamente con una premialità da parte del Ministero dell’Interno al personale del Commissariato di Bovalino, che si è distinto per capacità e professionali nell’operazione predetta. Una polizia calabrese composta da uomini e donne - continuano i tre segretari del Coisp – che quotidianamente espletano il proprio lavoro con equilibrio, serietà e professionalità. In questo periodo – segnalano i tre leader del Sindacato Indipendente di Polizia – l'attenzione sindacale del Coisp è proiettata sulla «spending review» manovra del Governo in votazione per decidere sulla riduzione della spesa pubblica». Il Coisp calabrese invita «i Parlamentari residenti ed eletti sul territorio della Calabria a considerare le priorità della specificità del Comparto Sicurezza e la necessità di dedicare più risorse agli uffici di polizia calabresi che operano in regime di costante criticità». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?