Salta al contenuto principale

Spaccio di droga all'Aranceto, emesse dodici condanne

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

CATANZARO - Dodici condanne a pene variabili dai due agli otto anni di reclusione sono state inflitte nei confronti degli imputati nel processo con rito abbreviato scaturito dall’operazione 'Chiosco' contro una organizzazione dedita al traffico e spaccio di droga.   La sentenza è stata emessa dal giudice per le udienze preliminari, Antonio Rizzuti. Ad otto anni è stato condannato Francosimone Bevilacqua, mentre due anni di reclusione sono stati inflitti ad Alessandro Bevilacqua.   Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna di dodici imputati a pene variabili dai sei ai venti anni di reclusione.   Nel corso del processo l’accusa ha sostenuto che i componenti dell’organizzazione, tutti appartenenti alle famiglie rom che risiedono nella zona sud di Catanzaro, si riforniva da trafficanti di droga delle cosche reggine della 'ndrangheta e da esponenti della camorra.   Lo spaccio di droga avveniva nel quartiere Aranceto di Catanzaro ed in particolare nei pressi di un chiosco dove l'attività si svolgeva a qualsiasi ora del giorno e della notte. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?