Salta al contenuto principale

Sette sindaci con la "Lista Scopelliti", cresce il gruppo del governatore

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

CATANZARO - La lista Scopelliti ingrossa le sue fila nel Catanzarese: sette sindaci della provincia hanno aderito ufficialmente al movimento che porta il nome del governatore e oggi pomeriggio, nel capolugo, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione. Si tratta dei primi cittadini di Badolato, Nicola Parretta, di Palermiti, Franco Aloisi, di Cicala, Alessandro Falvo, di Santa Caterina sullo Jonio,  Domenico Criniti, di Cenadi, Alessandro Teti, di Fossato Serralta, Francesco Fratto, e di Sant’Andrea Aposotolo, Gerardo Frustaci. In sala, presenti anche i sindaci di Gimigliano, Massimo Chiarella, di Cropani, Bruno Colosimo e di Olivadi, Renato Puntieri, del Pdl ma vicini alle posizioni del governatore. 

Assente Scopelliti, impegnato a Roma in incontri istituzionali con il governo Monti, a presiedere l’iniziativa sono stati il coordinatore regionale e assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri e il responsabile provinciale e consigliere regionale, Claudio Parente. «Sette sindaci - ha detto Caligiuri - sono quasi il 10% delle ammjnistrazioni nella provincia catanzarese. La lista Scopelliti non è in competizione con  il Popolo della libertà ma vuole allargare l’area del consenso all’interno del centrodestra e continuare a essere presente nelle amministrazioni per ben governare». «Siamo una costola del Pdl - ha aggiunto Parente -  ma con una certa autonomia funzionale e politica. Il movimento si sta radicando in modo significativo in tutta la provincia ottendo ottimi risultati elettorali. Pensiamo di potee rappresentare il valore aggiunto nelle prossime competizioni elettorali».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?