Salta al contenuto principale

Finito l'esame della commissione d'accesso antimafia
Ora si attende la decisione sul Comune di Reggio

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

 

REGGIO CALABRIA – Con la consegna della relazione al prefetto, Vittorio Piscitelli, si è concluso stamattina l’accesso antimafia nel Comune di Reggio Calabria.   Il prefetto avrà tempo adesso 45 giorni per formulare la sua proposta per un eventuale scioglimento al ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, che prenderà la decisione finale.   

La relazione, secondo quanto si è appreso, si compone di circa 400 pagine e contiene un’accurata analisi della situazione gestionale dell’ente.   Nessuna indiscrezione, al momento, sul contenuto della relazione in base al quale Piscitelli dovrà formulare la sua proposta al Ministro.   L'accesso antimafia, iniziato nello scorso mese di gennaio, si è protratto per sei mesi, con una proroga di tre mesi rispetto al trimestre che era stato in un primo tempo fissato.

 

Reggio Calabria è la prima città d’Italia capoluogo di provincia sotto l’esame di una commissione d’accesso. A pesare, le inchieste giudiziarie in corso, e l’ombra lasciata da possibili intrecci tra mafia e politica. 

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?