Salta al contenuto principale

Cinque anni di carcere per Matacena, (ex FI)
Per concorso esterno in associazione mafiosa

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

REGGIO CALABRIA - Cinque anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa. Poco prima delle 14 di oggi i giudici d'Appello di Reggio Calabria hanno emesso il loro verdetto nei confronti di Amedeo Matacena, ex parlamentare eletto nella tredicesima legislatura (1996) nelle fila di Forza Italia. La Corte d'Assise d'Appello di Reggio Calabria si è nuovamente pronunciata sulla vicenda di Matacena dopo che la prima sentenza emessa era stata annullata dalla Cassazione su ricorso dell'avvocatura dello Stato. Matacena, che in passato sembrava destinato ad una rapida carriera politica, si era visto sbarrato il passo verso il potere istituzionale dall'inchiesta Olimpia che lo fece entrare nella vicenda giudiziaria che lo ha portato alla condanna in primo grado nel 2001 dal Tribunale di Reggio Calabria a 5 anni e 4 mesi di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa, nel 2006 venne assolto dalla Corte di Assise di Reggio Calabria, nel 2010, la Corte di Assise di Appello di Reggio Calabria confermò la sentenza di assoluzione emessa in primo grado, sentenza poi annullata dalla Cassazione. Oggi la Corte d'Assise d'Appello, nuovamente investita della questione, ha deciso di condannare Matacena oltre che ai cinque anni di carcere anche all'interdizione perpetua dai pubblici uffici e, al termine dei cinque anni di detenzione, la sorveglianza speciale. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?