Salta al contenuto principale

Donna muore in corsia a Vibo Valentia
La procura apre un'inchiesta

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

VIBO VALENTIA - La Procura di Vibo Valentia ha aperto un fascicolo d'indagine sulla morte di una donna, Vittoria Luberto, 64 anni, avvenuta questa mattina alle 5 all'ospedale "Jazzolino" di Vibo Valentia. La paziente era ricoverata nel reparto di Medicina generale. Da diverse settimane, a causa dell'aggravarsi di diverse patologie, era in cura nelle varie divisioni del presidio ospedaliero di Vibo Valentia. Soffriva, in particolare, di scompensi cardiaci e diabete mellito. Al momento del decesso i familiari, già accorsi allo "Jazzolino" al progressivo aggravarsi delle sue condizioni, avrebbero tentato di aggredire il personale medico, rendendo necessario così l'intervento delle forze dell'ordine. In ospedale si sono precipitati i poliziotti della Squadra volante della Questura di Vibo, agli ordini del dirigente Aniello Ingenito, che hanno sedato gli animi, ed i carabinieri della Stazione di Vibo Valentia, diretti dal luogotenente Nazzareno Lopreiato, i quali hanno avviato le indagini interrogando i familiari della donna deceduta, medici ed infermieri, sequestrando anche la cartella clinica. Il caso, formalizzata la denuncia dei familiari, è stato quindi sottoposto all'attenzione del pm di turno Gabriella Di Lauro, la quale non ha, al momento, emesso alcun provvedimento di garanzia né conferito incarico al medico legale affinché si proceda all'esame autoptico. Il pm Di Lauro attende una prima comunicazione da parte dei carabinieri affinché adotti i provvedimenti di sua competenza. I familiari hanno lamentato agli inquirenti il ritardo nel soccorso della paziente che manifestava i sintomi di un progressivo aggravamento delle sue condizioni di salute. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?