Salta al contenuto principale

Merce scaduta nei supermercati, sequestrati 600 prodotti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

SAN GIOVANNI IN FIORE (Cosenza) - Prodotti indicati come “freschi”, barattoli contenenti funghi misti sott'olio, confezioni di peperoncino rosso macinato (rigorosamente made in Calabria), soppressate e salsicce stagionate (anche queste made in Calabria) e alimenti per cani e gatti (croccantini, bocconcini di carne) delle marche più note, tutti prodotti scaduti anche dal 2011, sono stati sequestrati dai Finanzieri della Tenenza di San Giovanni in Fiore che hanno effettuato una serie di controlli presso diversi supermercati del comune silano mirati ad individuare e ritirare dal mercato prodotti potenzialmente pericolosi per la salute di uomini ed animali. 

Le Fiamme Gialle hanno fatto accesso in tre supermercati di altrettante note catene di distribuzione di prodotti alimentari ed in tutti i casi sono stati rinvenuti prodotti destinati alla vendita – alcuni dei quali (salumi, peperoncini) appartenenti alla filiera delle “eccellenze” della cucina calabrese - risultati scaduti da tempo. Le operazioni condotte dalle Fiamme Gialle, inserite in un contesto di sistematico controllo economico del territorio teso a garantire la salute dei consumatori, hanno permesso di ritirare e porre sotto sequestro amministrativo quasi 600 prodotti alimentari scaduti per un peso superiore ad un quintale e mezzo. 

Inoltre, unitamente al sequestro della merce, sono stati immediatamente contestati alle società di distribuzione di massa, sottoposte a controllo, gli illeciti amministrativi con l’applicazione delle sanzioni pecuniarie previste e sono state informate la Asp competente e la Regione Calabria.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?