Salta al contenuto principale

Omicidio di 'ndrangheta a Pavia
Arrestate dai carabinieri due persone

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

PAVIA - Due italiani sono stati arrestati stamani con l’accusa di aver ucciso un albanese lo scorso 14 gennaio a Casorate Primo (Pavia). Quella sera Sali Kutelli, residente nel comune del Pavese, venne inseguito lungo una via centrale del paese e ammazzato a colpi di pistola.   Le indagini condotte dai carabinieri di Pavia, e coordinate dal sostituto procuratore Paolo Mazza e dal procuratore capo Gustavo Cioppa, hanno portato ad identificare come presunti autori dell’agguato Giuseppe Trimboli, 28 anni, e Alessandro Notarangelo, 39 anni, entrambi residenti a Casorate Primo (Pavia). In base agli accertamenti condotti dagli inquirenti, Sali Kutelli sarebbe stato ucciso per contrasti emersi nella gestione del mercato della droga della zona al confine tra le province di Pavia e Milano.   Trimboli, pur non essendo ritenuto personaggio di spicco della criminalità locale, fa parte di una famiglia considerata uno dei gruppi di spicco delle 'ndrine calabresi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?