Salta al contenuto principale

Un altro masso cade sull'A3 a Scilla
Nessun ferito, ma il tratto è interrotto

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

 

E' STATA chiusa provvisoriamente, nel tratto tra Scilla e Santa Trada, in provincia di Reggio Calabria, l’autostrada Salerno-Reggio. La decisione – è scritto in un comunicato dell’Anas – è stata assunta a seguito della richiesta della Polizia stradale, a causa della caduta, la notte scorsa, di un masso all’imbocco di una galleria. L’episodio non ha provocato danni a persone o cose.  

IL PRECEDENTE - Nel maggio del 2010 un masso di otto metri di circonferenza è precipitato  da un costone sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria, sempre nel territorio che ricade nel comune di Scilla, nel reggino. L’episodio non ha avuto conseguenze solo perchè in quel momento non transitavano mezzi ma poteva risultare devastante se fosse avvenuto in una fase di maggior traffico. La caduta del masso, che è finito sulla corsia di sorpasso in direzione nord creò solo disagi al traffico. Dagli accertamenti successivi risultò che la caduta derivò da lavori vicini privi di autorizzazione.  

IL PERCORSO ALTERNATIVO - Per fronteggiare la nuova emergenza e in osservanza della richiesta della Polizia stradale – è scritto in una nota – è istituita l’uscita obbligatoria per i veicoli leggeri in direzione nord allo svincolo di Villa San Giovanni per la strada statale 18 con rientro in A3 allo svincolo di Scilla, percorso inverso in direzione Reggio Calabria; per i veicoli pesanti al momento è previsto lo stop presso l’area di Rosarno. I veicoli pesanti diretti a nord, possono utilizzare la statale 106 Jonica fino a Gioiosa Marina, poi proseguire sulla statale 682 Jonica-Tirreno, con ingresso in A3 in direzione Salerno allo svincolo di Rosarno (km 383+000), percorso inverso per i veicoli pesanti in direzione sud verso Reggio Calabria.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?