Salta al contenuto principale

Il quartiere difende il randagio dall'accalappiacani
Spopola il filmato caricato su Youtube

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

CATANZARO - La notizia era stata pubblicata sul Quotidiano qualche giorno faa Catanzaro un intero quartiere mobilitato per Braccobaldo, un cane randagio adottato dai residenti di via Pascali e finito nel mirino dell'accalappiacani. Ora un video pubblicato su Youtube documenta quella che secondo la gente del posto è stata «una barbarie». E i clic sulle immagini cruente sono già migliaia.


GUARDA IL VIDEO


La mattina dell'1 agosto, dopo la denuncia di qualcuno evidentemente infastidito dalla presenza dell'animale, era arrivato l'operatore del canile che ha stretto il cappio attorno al collo del randagio fino a soffocarlo per poi immobilizzarlo sull'asfalto. Immediata la reazione dei residenti a tal punto che per calmare gli animi è arrivata la polizia alla quale è stata presentata regolare denuncia per «la barbarie dei metodi usati». Il cane alla fine è stato liberato ed è fuggito con il cappio ancora stretto al collo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?