Salta al contenuto principale

Ventidue genitori denunciati
Non mandavano i figli a scuola

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

SAN LUCA (RC) - Ventidue genitori ritenuti responsabili delle assenze dei loro figli nell’anno scolastico 2011/2012 sono stati denunciati in stato di libertà alla procura della Repubblica di Locri. È questo l’esito di una indagine svolta dai carabinieri di San Luca (Reggio Calabria) sul fenomeno della dispersione scolastica ed in particolare sull'inosservanza dell’obbligo dell’istruzione dei minori. Secondo gli investigatori, i genitori avrebbero impedito ai figli minorenni, che frequentavano l’istituto comprensivo «Corrado Alvaro» di San Luca, di assistere alle lezioni, assentandosi oltre il tetto massimo concesso che è di 50 giorni, ossia il 25% del totale delle giornate di lezione stabilite in autonomia dal dirigente dell’istituto. Negli ultimi tre anni scolastici, sono stati deferiti per lo stesso motivo ben 38 genitori.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?