Salta al contenuto principale

Ferragosto col tormentone mare: pulito o sporco?
Segnalazioni in aumento dal Tirreno cosentino

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

 

SONO i giorni cruciali della stagione balneare e il tormentone resta sempre lo stesso: che mare trovano i calabresi e i turisti arrivati da lontano? I primi giorni di agosto sembrava emergere una situazione allarmante, documentata dalle foto che i lettori hanno inviato alla gallery del Quotidiano. Anche domenica un lettore scrive di «una striscia di sporcizia che ci impedisce di fare il bagno ad Intavolata, malgrado il depuratore di Acquappesa funzioni». Incredibile lo stato del mare documentato lunedì da un lettore di San Lucido, con escrementi e sporcizia impressionanti. A riprova che proprio il Tirreno cosentino rischia di conquistare la maglia nera.

Ma per la settimana di ferragosto il monitoraggio continua. Nella fotogallery ci sarà spazio per gli scorci incantevoli, degni dei cataloghi caribici, e per i tratti in cui affiora la schiuma più maledetta dai bagnanti. Perché le immagini, a scanso di strumentalizzazioni, restano lo strumento più efficace per verificare la situazione giorno per giorno sui circa 800 chilometri delle due coste, quella tirrenica e quella jonica.

 

GUARDA LA GALLERY DEL MARE CALABRESE

 

Basta scattare una foto, anche col cellulare, e inviarla all'indirizzo mail: ilquotidiano.web@finedit.com, indicando la località e la data. E oltre all'album delle immagini si costituirà anche una sorta di diario con i brevi messaggi che potrete spedire, sempre via mail, nel corso della stagione estiva. 

Finora c'è stato chi ha scritto che «le varie segnalazioni fatte alla capitaneria di porto ci hanno sempre dato risposte un po' strane fra le quali: "si tratta di alghe" ma non siamo mai riusciti davvero a capire dove e in che cosa fanno i bagni i nostri figli!». Ma anche chi ha raccontato di un «mare anni '70» e di «un'acqua pulitissima».

 Sul sito del Quotidiano tutti i contributi andranno a costituire un dossier sullo stato del mare calabrese, una delle risorse più invidiate e più maltrattate della regione.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?