Salta al contenuto principale

I fondi non ci sono e il Comune
"taglia" il concerto di Vecchioni

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 4 secondi

CROTONE - Nessun concerto di Roberto Vecchioni. Nè tanto meno spettacoli per il festival rock organizzato dall’associazione Multi tracce. E ancora bandite le tre giornate del “percorso dei sensi” e i cinema all’aperto nei quartieri. Le casse del Comune di Crotone sono vuote. Così da veicolare un vero e proprio  taglio alla stagione estiva 2012 che, pronta dal mese di giugno, come ha affermato da Franco Stabile, assessore comunale con delega allo spettacolo, «non ha i fondi per ospitare gli eventi che erano stati messi in programma». 

Ecco che la stagione estiva, che inizialmente sarebbe dovuta costare 155.000 euro, ha invece un costo di 40.000 euro. Risorse impiegate per pagare i concerti e le esibizioni in programma, il service audio e video e l’organizzazione affidata alla Proloco di Crotone. E ancora spese per gli spettacoli delle tribute band, e ancora per gli show gli spettacoli di “io canto” e “Amici”, per  la compartecipazione di appena 3.000 euro del Comune per lo show di Ficarra e Picone a Capocolonna e per l’organizzazione di un concorso di bellezza. 

Non costerà nulla alle casse dell’amministrazione invece il tour di Radio 105 che arriverà in città i prossimi 17,18 e 19 agosto, «non spenderemo un euro - ha chiosato Stabile - e di contro saremo promossi a livello anzionale, dal momento che la radio trasmetterà dalle nostre spiagge e avremo la possibilità di andare su un network radiofonico nazionale». Una stagione, dunque, completamente sotto tono.

«Purtroppo le risorse che avremmo dovuto utilizzare per avviare il cartellone estivo “notti di agosto” non sono state stornate». Stabile si riferisce ai fondi delle roylaties, alle risorse che l’Eni avrebbe dovuto stornare. «Per questo abbiamo deciso di avviare la stagione con un tono più dimesso rimesso all’anno scorso».

E il ritardo per la presentazione è stato dovuto al «ritardo per l’approvazione del bilancio».

Così a stagione ormai inoltrata il Comune ha presentato il cartellone che ha puntato sui talenti locali, «l’idea di partenza - ha contiuato Stabile - era quella di incentivare gli artisti crotonesi, così da fare rimanere su questo territorio le risorse erogate e con minore impegno di spesa da parte dell’Ente che già si trova in difficoltà a reperire le somme per questo settore».

Per questo motivo la stagione estiva di Crotone sarà caratterizzata  da spettacoli di musicisti locali, ma anche «eventi in cui saranno coinvolti i beniamini dei ragazzi», ha detto Stabile. E’ stato questo il caso del vincitore di “Amici”, Gerardo Pulli, un figlio della terra crotonese che venerdì sera ha intrattenuto centinaia di ragazzine, «ha fatto il suo spettacolo e ha impiegato un’ora per scendere dal palco, dal momento che è stato preso d’assalto dalle fan arrivate anche da fuori provincia e regione».

 E in merito alle polemiche da parte di Cesare Spanò, capogruppo in consiglio comunale della Lista Scopelliti, Stabile ha detto affermato di non volerla fomentare, per poi affermare che «l’attenzione dovrebbe essere puntata su altri enti che finanziano eventi molto costosi come Miss Italia nel mondo». Per Stabile i costi della stagione sono esigui, «le spese 

 E non esclude di ricorrere ai privati per poter mandare avanti la prossima stagione. Anche se, la data del rimpasto di Giunta è vicina, «se la mia esperienza dovesse finire qui, non mi dispiacerebbe».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?