Salta al contenuto principale

Rissa a Sant'Eufemia
Grave un diciassettenne

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

SANT'EUFEMIA D'ASPROMONTE (RC) - Un minore di 17 anni è stato accoltellato ieri sera a Sant'Eufemia d’Aspromonte, nel reggino, al culmine di una rissa avvenuta nei pressi di un campetto di calcio. Il ferito è stato trasportato intorno a mezzanotte da un’ambulanza del 118 al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria, dove i sanitari gli hanno riscontrato ferite multiple alla regione dorsale e cervicale. In particolare il giovane è stato pugnalato alle spalle da un fendente che gli ha forato un polmone, ed è stato ricoverato in prognosi riservata ma fortunatamente non versa in pericolo di vita. Sul luogo della rissa si sono recati i carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni, che hanno rinvenuto e sequestrato un coltello a serramanico, quasi certamente l’arma che ha ferito il giovane. I militari hanno anche ricostruito l’accaduto e stanno individuando alcuni dei partecipanti, almeno una decina di persone, alla rissa. Il giovane ferito, uno studente incensurato, avrebbe avuto un alterco per futili motivi con una persona in serata. Successivamente i due si sarebbero incontrati nuovamente, e del tutto casualmente, nei pressi del campetto dove era in corso un torneo di calcio fra amici, e lì i due avrebbero litigato nuovamente, scatenando la maxi rissa nel corso della quale lo studente è stato ferito alle spalle. Secondo la ricostruzione dei carabinieri il contesto in cui è maturato l’alterco è assolutamente estraneo ad ambienti di criminalità organizzata, così come è estranea alla rissa l'organizzazione del torneo calcistico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?