Salta al contenuto principale

Servizio civile, presentati
i tre progetti reggini

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

REGGIO CALABRIA – Si è svolta questa mattina, a Palazzo San Giorgio, alla presenza del sindaco, Demetrio Arena, della dirigente del settore Politiche sociali, Carmela Stracuzza, del responsabile del Servizio civile, Elio Longo e dei funzionari responsabili della parte amministrativa, Adele Drommi e della formazione, Angela Stilo, la presentazione dei nuovi progetti di Servizio civile 2012/2013 del Comune di Reggio Calabria

Da oggi, spiega una nota del Comune, diciannove giovani reggini, di età compresa tra i 18 e 29 anni, saranno impegnati in tre nuovi progetti. C'è il Progetto autismo: 1 ponte tra due culture, in partenariato con l'associazione Prometeo, che ha lo scopo generale di diffondere la cultura del rispetto della diversità e delle particolari necessità dei soggetti autistici che presuppongono anche adattamenti da parte del contesto e delle persone con le quali entrano in relazione. 

C'è poi il Progetto lettura: club dei lettori, in partenariato con l’Associazione Happy days, che – è scritto - ha come intento primario quello di offrire alla comunità reggina alcuni servizi che, considerando il tempo del bambino come un bene prezioso, non un qualcosa «da riempire» alla rinfusa, creino nei momenti meno «convenzionali» della giornata uno stimolo ed un interesse culturale. Il terzo, è il Progetto casa circondariale: oltre la casa circondariale per educare, attività ideata dallo staff del Servizio civile comunale. L’intervento – continua il comunicato – si attuerà all’interno dello Istituto Penitenziario di Reggio Calabria e favorirà forme di sostegno, aggregazione e socializzazione, creando una comunità educante capace di offrire ai detenuti ed alle loro famiglie, attraverso attività strutturate, risposte adeguate ai loro bisogni».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?