Salta al contenuto principale

Lamezia, arrestati i presunti autori
dell'attentato alla pizzeria Torcasio

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

LAMEZIA TERME - Arrestati i presunti autori dell'attentato che ieri ha distrutto attraverso una bomba la pizzeria della sorella del collaboratore di giustizia Angelo Torcasio detto "porchetta" che con le sue dichiarazioni ha contribuito a fare arrestare diversi esponenti di spicco delle cosche lametine nell'ambito dell'operazione "Medusa". Si tratta di due persone, Antonio Minieri e Roberto Di Cello Cugnetto, entrambe di 20 anni ritenute vicine al clan Giampà. Nel corso della conferenza stampa convocata dagli inquirenti presso sede del Comando Provinciale Carabinieri di Catanzaro, con la partecipazione del Procuratore Capo della Repubblica di Lamezia Terme Domenico Prestinenzi e del Procuratore Aggiunto della Dda di Catanzaro Giuseppe Borrelli è stato chiarito che Minieri ha fatto da "palo" mentre Di Cello Cugnetto si è occupato di piazzare l'esplosivo. I due sono stati ripresi da una telecamera a circuito chiuso. La bomba alla pizzeria di ieri aveva seguito un altro attentato analogo con cui era stato danneggiato il bar Sole Luna appartenente ad un altro cognato di Torcasio. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?