Salta al contenuto principale

Ripresi i lavori alla discarica di Alli
Intanto si punta sulla differenziata

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

CATANZARO - Più raccolta differenziata in Calabria. Questo l’obbiettivo di cui hanno discusso,  presso l’impianto di trattamento e valorizzazione di rifiuti, ubicato in località Alli di Catanzaro, i comuni della provincia di Catanzaro, l’Ufficio del Commissario, rappresentato dal responsabile unico del procedimento, Giancarlo Cutrupi e dai tecnici Giampiero de Stefano e Massimo Morello, l’attuale gestore dell’impianto di trattamento (Daneco Impianti S.r.l.) ed i responsabili area sud dei consorzi di Filiera (Conai, Cial, Corepla, Comieco). 

Intanto, l'Ufficio del Commissario fa anche sapere che sono in corso i lavori per la messa in sicurezza della discarica dismessa, che consentirà l’utilizzo della stessa per oltre 200.000 tonnellate - conclude la nota - con notevole risparmio per tutti i comuni della provincia di Catanzaro"

«La riunione sulla differenziata  - evidenzia una nota dell'Ufficio del Commissario per il superamento dell'emergenza ambientale - è stata incentrata sui temi inerenti l’organizzazione e l’incentivazione del sistema di raccolta differenziata nella provincia di Catanzaro, anche in virtù della operatività della linea di valorizzazione Rd secco dell’impianto. Durante il corso della riunione sono state date indicazioni ai comuni, sia dalla Struttura Commissariale e soprattutto dai consorzi di filiera, su come promuovere ed organizzare i servizi di raccolta e valorizzazione delle raccolte differenziate al fine di raggiungere gli obbiettivi previsti dalla norma nazionale". L'ufficio diretto dal commissario Vincenzo Speranza ha voluto affrontare anche "gli aspetti legati alla futura programmazione provinciale nella gestione dei rifiuti nella quale l’impianto tecnologico di Alli potrà inserirsi come polo completo di trattamento e smaltimento rsu, prevedendo al suo interno anche un centro di raccolta Raee (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) ed ingombranti". Sono altresì in corso i lavori per la messa in sicurezza della discarica dismessa, che consentirà l’utilizzo della stessa per oltre 200.000 tonnellate - conclude la nota - con notevole risparmio per tutti i comuni della provincia di Catanzaro». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?