Salta al contenuto principale

Una task force e un sito internet
per la bonifica del Crotonese

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

REGGIO CALABRIA – Una task force (che in futuro diventerà un Osservatorio) composta da tutti i soggetti interessati sulle problematiche ambientali di Crotone (aree Syndial) e la realizzazione di un Accordo di programma quadro in raccordo con i ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo economico. 

Inoltre: «un’operazione trasparenza» con la creazione di un sito internet che compia un monitoraggio sistematico sugli step della bonifica e che funga da banca dati circa atti e documenti ufficiali. Sono alcune delle decisioni assunte dalla IV Commissione "Assetto ed utilizzazione del territorio-Protezione dell’Ambiente" presieduta da Alfonso Dattolo a conclusione di una lunga seduta nel corso della quale sono state audite le rappresentanze Eni Syndial (la delegazione era guidata da Enrica Barbaresi, responsabile per i rapporti con gli enti locali e le istituzioni, e Pier Filippo Mocciaro, program manager Syndial per l’area di Crotone) e le associazioni ambientaliste.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?