Salta al contenuto principale

Sequestrata discarica in disuso
A Botricello bruciavano i rifiuti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

BOTRICELLO (Catanzaro) - La vecchia discarica comunale di Botricello, oramai in disuso, veniva utilizzata da ignoti come area su cui ammassare rifiuti di ogni genere che venivano poi dati alle fiamme. A scoprire il fatto sono stati i carabinieri della locale stazione, grazie anche all’ausilio di un elicottero dell’Arma. 

L’area, situata nella zona agricola di località Santa Maria, a monte del paese in provincia di Catanzaro, è stata posta sotto sequestro, mentre le indagini proseguono per verificare eventuali responsabilità. Il terreno, di circa 10mila metri quadri, è risultato in stato di abbandono, senza la recinzione esistente fino a qualche tempo fa. Così, qualcuno ha potuto depositare rifiuti di ogni genere, anche speciali, che poi sono stati incendiati. Alle attività di verifica hanno partecipato anche i Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Catanzaro.

I controlli in materia di tutela ambientale sono stati predisposti dai carabinieri della Compagnia di Sellia Marina, guidati dal capitano Giovanni De Nuzzo. Nel corso di queste verifiche è stata anche sequestrata un'autofficina a Belcastro, con la denuncia di un meccanico, C.T., 55 anni, e un immobile abusivo a Botricello, con la denuncia di V.L., 65 anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?