Salta al contenuto principale

Manager dell'azienda "Nuovo Pignone"
aggredito a Vibo vicino in un bar

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

 

VIBO VALENTIA - PIZZO - Un episodio sul quale ci sono ancora molti interrogativi. Inspiegabile, incomprensibile anche per la vittima che l'ha subito: Franco Sciutto, dirigente di primo piano della squadra di volley napitina che sta mietendo successi dopo successi, ma anche dirigente dell'azienda "Nuovo Pignone". 

Il fatto, sul quale sono in corso indagini da parte della Squadra volanti della Questura di Vibo, si è verificato nel pomeriggio di ieri a Vibo Marina nei pressi di un noto bar del centro. Sciutto, 49 anni, di Pizzo, si trovava nell'esercizio di ristoro quando, secondo quanto è stato possibile apprendere, sarebbe arrivato un individuo a bordo di un motociclo che, dopo essersi avvicinatogli, gli avrebbe pronunciato delle frasi per verificarne la reale identità e alla risposta affermativa della vittima, avrebbe iniziato a colpirlo ripetutamente. Nel trambusto, il dirigente della società pallavolistica ha riportato la peggio con abrasioni e contusioni in diverse parti del corpo. Solo l'intervento di altre persone sul posto che hanno assistito in diretta alla scena ha evitato conseguenze ben peggiori per il malcapitato che, una volta soccorso, è stato trasferito presso il presidio ospedaliero di Vibo Valentia dove è stato medicato dai sanitari. Nel giro di pochi minuti sono giunti sul posto gli agenti della Volante che hanno avviato accertamenti anche sulla scorta delle testimonianze del 49enne dei presenti finalizzati all'individuazione dell'aggressore che, nell'immediatezza di fatti, è riuscito ad allontanarsi dal luogo a bordo del suo motociclo. Oscuro, al momento, il movente de gesto. Ed infatti le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Vibo si concentrano tanto sulla sfera lavorativa dell'uomo, quanto su quella sportiva.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?