Salta al contenuto principale

Omicidio del sindacalista Logoteta
Confermata condanna all'ergastolo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

REGGIO CALABRIA - La Corte d’appello di Reggio Calabria ha confermato la condanna all’ergastolo inflitta in primo grado al georgiano Shota Dolaberidze, di 32 anni, ritenuto colpevole in concorso dell’omicidio del sindacalista Pietro Giovanni Logoteta, 69enne, trucidato nel corso di una rapina il 9 luglio del 2008 all’interno del suo ufficio del Sindacato nazionale agricoltura. Shota Dolaberidze è stato giudicato e condannato in contumacia; l’uomo infatti è ancora latitante. Un suo connazionale, Sviadi Ardazishvili, 30enne, fu arrestato in Grecia il 19 aprile 2009 perchè ricercato dalla Squadra mobile reggina. Ardazishvili è stato condannato in primo grado a 30 anni di reclusione, pena confermata in Appello e resa definitiva poco tempo fa quando la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dai legali del georgiano. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?