Salta al contenuto principale

Impianto in una zona pericolosa
Sequestrato depuratore di Savelli

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

SAVELLI (Crotone) - Su disposizione della Procura della Repubblica di Crotone i militari della Capitaneria di porto, unitamente agli agenti del Nucleo Investigativo Sanità e Ambiente hanno sottoposto a sequestro il depuratore del comune di Savelli, nella Sila crotonese. I sigilli sono stati apposti a conclusione di un servizio di controllo che sta interessando tutti gli impianti della provincia di Crotone e dal quale sono emerse gravi deficienze oltre a problemi di sicurezza della struttura che è ubicata in una zona interessata da smottamenti del terreno. L’attività di polizia ambientale delegata dalla Procura, che nello scorso mese di maggio ha già portato al sequestro dell’impianto di depurazione di Crotone, è supportata da personale dell’Arpacal di Crotone e da funzionari della Provincia di Crotone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?