Salta al contenuto principale

Sfruttamento immigrazione clandestina
una denuncia sulla costa vibonese

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 25 secondi

ZAMBRONE - Un imprenditore edile di 46 anni, G.F., è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di sfruttamento dell’immigrazione clandestina. Il fatto è avvenuto a Zambrone, un comune turistico sulla costa vibonese dove i militari dell’Arma di Zungri, nel corso di un controllo, hanno trovato un albanese che lavorava in nero alle dipendente dell’impresa edile come muratore per 30 euro al giorno. Lo straniero, fra l’altro, noto alle forze dell’ordine, è stato espulso.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?