Salta al contenuto principale

Blitz dei carabinieri a Lamezia Terme
Arrestate tre persone nel campo rom

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

CATANZARO - Tre persone arrestate, due denunciate in stato di libertà e nove veicoli sottoposti a fermo amministrativo. È il bilancio dell’operazione «Scordovillo», scattata questa mattina, alle prime luci dell’alba, a Lamezia Terme. Si è trattato di un controllo straordinario nel campo rom della città che ha visto impiegati all’incirca 50 uomini dell’Arma dei Carabinieri in talune delle sue molteplici specialità. Alle ore 7 i militari della Compagnia Carabinieri di Lamezia Terme, coadiuvati da quelli dei Comandi di Catanzaro, Sellia Marina, Girifalco e Soveria Mannelli unitamente a militari del Gruppo Operativo Calabria di Vibo Valentia, Cacciatori e Cinofili, oltre al supporto aereo dell’8* Nucleo Elicottero Carabinieri, si sono introdotti all’interno dell’accampamento Rom, al fine di effettuare mirati controlli sui soggetti di interesse operativo ed ispezionare in maniera approfondita lo stato di degrado dei luoghi. Nel corso dell’attività sono state effettuate circa 30 perquisizioni domiciliari, anche con difficoltà legate al rifiuto da parte dei cani delle unità cinofile ad operare in un ambiente del genere. All’operazione hanno partecipato, al fine di scoprire eventuali allacci abusivi alla rete elettrica, di responsabili e tecnici dell’Enel che hanno verificato circa 20 abitazioni. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?