Salta al contenuto principale

Amantea, aspettando il processo sui veleni
offerto patrocinio gratis ai malati di tumore

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

 

AMANTEA - Il Comitato "Natale De Grazia" pronto a fornire patrocinio legale gratuito agli ammalati di tumore che vivono nei comuni che si affacciano sul fiume "Oliva" e intendano costituirsi come parte civile nel processo contro i presunti responsabili dell'inquinamento dell'area. Lo ha detto, ieri sera, a Campora San Giovanni, Gianfranco Posa, presidente dell'associazione ambientalista protagonista, in questi anni, di una battaglia per la ricerca della verità sulla vicenda, a latere della interessante rappresentazione teatrale "Occhi a perdere" liberamente ispirata alla vicenda delle "navi a perdere" portata in scena, ancora una volta, dalla compagnia "La Buffa - Agitatori culturali", con un grande e meritatissimo successo di pubblico. Il Gup di Paola, il 24 ottobre scorso, aveva accolto le richieste del Pm, rinviando alla corte d'assise  di Cosenza i cinque imputati accusati di aver, a diverso titolo, prodotto l'inquinamento del territorio in questione con gravi ripercussioni per l'ambiente e per la stessa salute delle persone che vivono intorno o hanno avuto a che fare con l'area sottoposta ad indagine.

Nella stessa sede il giudice per l'udienza preliminare aveva parzialmente accolto le richieste di costituzione di parte civile, rigettando quelle delle associazioni ambientaliste, compresa quella del Comitato De Grazia che, tuttavia, ha già annunciato che ripresenterà l'istanza in occasione delle prima udienza. Ora la decisione della stessa associazione di sostenere con i propri legali, a titolo gratuito, la costituzione di chi, tra gli ammalati, avrà intenzione di far valere le proprie ragioni in dibattimento.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?