Salta al contenuto principale

Rubati 8 chilometri di fili di rame
nel tratto ferroviario Reggio-Melito P.S.

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

CATANZARO – Ladri di rame nuovamente in azione lungo i binari della rete ferroviaria della Calabria. Nelle prime ore della mattina, sulla linea ReggioCalabria-Catanzaro, tra le stazioni di Reggio Calabria Centrale e Melito di Porto Salvo, sono stati asportati da ignoti circa 8 km di cavi in rame dall’impianto di Saline Joniche, utilizzati per alimentare la linea aerea e quindi i treni elettrici. I danni – comunica Rfi – ammontano a oltre 10.000 euro. Per limitare i disagi alla circolazione, oggi sul tratto di linea interessato dal furto di rame, circoleranno treni diesel al posto dei treni elettrici. Cancellati due treni regionali: quello da Reggio Calabria Centrale in partenza alle 7.35 per Melito Porto di Salvo e il 22659 in partenza alle 8.45 da Melito. I viaggiatori hanno proseguito a bordo del regionale delle 8.05 diretto a Catanzaro. Sul posto sono al lavoro le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana per ripristinare la piena funzionalità della linea». RFI sotrtolinea che «i furti di materiale tecnico in rame non comportano – nel modo più assoluto – problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. L’asportazione del rame, infatti, – si legge in una nota – provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?