Salta al contenuto principale

Si contano i danni tra Reggino e Catanzarese
ma è già in arrivo una nuova allerta maltempo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

 

ROMA –  Il maltempo ha offerto una tregua alle zone della Calabria jonica colpite da una perturbazione che si è protratta da venerdì. Ma già si profila una nuova ondata. Un’area depressionaria centrata sul Mar Jonio determinerà il persistere anche nelle prossime ore di condizioni di maltempo sulle regioni meridionali, estendendosi a quelle del medio Adriatico. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi.   

L’avviso prevede il «persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia, nonché l’estendersi dei fenomeni ad Abruzzo e Molise. Le precipitazioni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento».   Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l'evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile. 

Intanto si fa la conta per valutare gli effetti della perturbazione appena passata. Nella mattinata si sono registrati acquazzoni improvvisi ma senza particolari conseguenze. Nelle ultime 48 ore, invece, la pioggia ha allagato diverse zone, con particolari conseguenze per scantinati, abitazioni e attività commerciali situati al piano terra. Danni sono stati segnalati soprattutto in provincia di Reggio Calabria e in quella di Catanzaro, senza conseguenze per la popolazione. Disagi lievi anche sulla circolazione stradale, causati dalla caduta di qualche albero e dalla presenza di acqua e detriti sulla sede stradale. Ai centralini dei vigili del fuoco sono state numerose le richieste di intervento per allagamenti, per la verifica di infiltrazioni di acqua negli immobili e per cornicioni pericolanti. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?