Salta al contenuto principale

Omicidio Prostamo, il pm ha chiesto
l'ergastolo per il giovane omicida

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

VIBO VALENTIA - La condanna alla pena dell’ergastolo ed all’isolamento diurno per un anno è stata chiesta per Francesco Pannace, di 25 anni, accusato dell’omicidio di Giuseppe Prostamo, di 60 anni, ritenuto un esponente di spicco della cosca Tavella – Prostamo – Pititto di San Giovanni di Mileto, ucciso con cinque colpi di pistola al volto il 4 giugno 2011 nella piazza centrale di San Costantino Calabro.
La richiesta di condanna è stata avanzata dal pubblico ministero, Alessandro Pesce, durante il processo con rito abbreviato davanti al giudice per le udienze preliminari, Gabriella Lupoli. Al termine della requisitoria del pubblico ministero il processo è stato aggiornato per le arringhe difensive e la sentenza. All’origine dell’omicidio, secondo l’accusa, ci sarebbero stati contrasti personali tra Pannace e la vittima.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?