Salta al contenuto principale

Tratta degli schiavi in tutta Italia
Arrestato a Crotone un nigeriano

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 52 secondi
Crotone, 7 dic. – I finanzieri della Compagnia di Crotone hanno arrestato a Steccato di Cutro un cittadino nigeriano di 23 anni, E.S., in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Genova, Ferdinando Baldini, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica presso la Dda del capoluogo ligure, Federico Panichi. Il provvedimento, la cui esecuzione è stata delegata alle Fiamme Gialle crotonesi dai colleghi del Gruppo di La Spezia, è stato emesso nell’ambito di una più vasta operazione denominata «Caronte», condotta nell’ambito di un procedimento penale per delitti di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù. (AGI)  Cz1/Ros (Segue) 071108 DIC 12  (AGI) – Crotone, 7 dic. – Il giovane nigeriano, domiciliato a Torino, è stato rintracciato nei locali in uso alla Cooperativa Archè che gestisce in Steccato di Cutro il Centro «Iroko», un centro di seconda accoglienza per immigrati extracomunitari in attesa della compiuta definizione della posizione ai fini del permesso di soggiorno in Italia. Contestualmente alla notifica dell’ordinanza di custodia cautelare, i militari hanno provveduto alla perquisizione dell’interessato e dei luoghi nella sua disponibilità.
Nel corso delle operazioni, sono stati rinvenuti 25 involucri contenenti complessivamente 41,70 grammi di marijuana, già confezionata e pronta per lo spaccio. La sostanza stupefacente era contenuta in un marsupio, occultato all’interno di un sacco contenente indumenti da lavare. Oltre alla droga, sono stati rinvenuti 7 telefoni cellulari di varie marche, nonchè banconote di vario taglio per un totale di 2.770 euro. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Crotone a disposizione dell’autorità giudiziaria ligure e della Procura della Repubblica di Crotone. 

CROTONE – I finanzieri della Compagnia di Crotone hanno arrestato a Steccato di Cutro un cittadino nigeriano di 23 anni, E.S., in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip presso il Tribunale di Genova, Ferdinando Baldini, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica presso la Dda del capoluogo ligure, Federico Panichi. Il provvedimento, la cui esecuzione è stata delegata alle Fiamme Gialle crotonesi dai colleghi del Gruppo di La Spezia, è stato emesso nell’ambito di una più vasta operazione denominata «Caronte», condotta nell’ambito di un procedimento penale per delitti di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù. Il giovane nigeriano, domiciliato a Torino, è stato rintracciato nei locali in uso alla Cooperativa Archè che gestisce in Steccato di Cutro il Centro «Iroko», un centro di seconda accoglienza per immigrati extracomunitari in attesa della compiuta definizione della posizione ai fini del permesso di soggiorno in Italia. Contestualmente alla notifica dell’ordinanza di custodia cautelare, i militari hanno provveduto alla perquisizione dell’interessato e dei luoghi nella sua disponibilità.Nel corso delle operazioni, sono stati rinvenuti 25 involucri contenenti complessivamente 41,70 grammi di marijuana, già confezionata e pronta per lo spaccio. La sostanza stupefacente era contenuta in un marsupio, occultato all’interno di un sacco contenente indumenti da lavare. Oltre alla droga, sono stati rinvenuti 7 telefoni cellulari di varie marche, nonchè banconote di vario taglio per un totale di 2.770 euro. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Crotone a disposizione dell’autorità giudiziaria ligure e della Procura della Repubblica di Crotone. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?