Salta al contenuto principale

Il sindaco nel mirino a San Giovanni in Fiore
Distrutta da un incendio la casa di montagna

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

SAN GIOVANNI IN FIORE (Cosenza) - Ennesimo atto vandalico ai danni del sindaco di San Giovanni in Fiore, Antonio Barile. Nella notte di Natale è stata completamente incendiata la casetta di campagna, in località  "Pisani" dove il primo cittadino si reca con la sua famiglia nel tempo libero. Sul posto sono stati trovati alcuni pneumatici di autovettura, utilizzati probabilmente per appiccare il fuoco. 

Sono intervenuti i carabinieri della locale Compagnia e sono state avviate le indagini. «Quello compiuto è un gesto gravissimo, dice il sindaco, pieno di cattiveria e di barbarie, intollerante ed inaccettabile, andare avanti in queste condizioni non è più possibile. E' necessario che qualcuno prenda seri provvedimenti, altrimenti dovrò rallentare la mia azione amministrativa e non so che senso potrebbe avere continuare a campare. In tutti i modi si sta cercando di fermare il mio operato che presumibilmente infastidisce qualcuno».
Il sindaco Barile è da tempo nel mirino di malviventi. Ha ricevuto diverse lettere di minacce, proiettili e danni a beni di sua proprietà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?