Salta al contenuto principale

Travolti da un furgone pirata nel lametino
Un giovane morto dopo due mesi di agonia

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi
LAMEZIA TERME (Catanzaro) - E' morto uno dei due giovani che, il 21 ottobre scorso, erano stati travolti da un furgone pirata mentre si trovavano su un motorino. Paolo Fazio è deceduto nell'ospedale di Catanzaro, dove era ricoverato dal giorno dell'incidente. La vittima si trovava insieme a Marco Boca, sulla strada che da Feroleto Antico porta ad Accaria (frazione di Serrastretta), investiti da un furgone bianco Iveco Daily del quale da allora si sono perse le tracce, senza alcun soccorso per i due giovani di Pianopoli.
Pochi giorni fa, il fratello di Paolo Fazio aveva lanciato un appello, chiedendo all'autista del furgone di consegnarsi, ma anche rivolgendosi a quanti avrebbero potuto vedere o sapere qualcosa. Un appello che fin'ora è caduto nel vuoto, aggravato dalla morte del ragazzo. A nulla sono servite anche le immagini di una telecamera che riprendevano il furgone durante la fuga.
«La tristezza oramai accompagna la nostra vita da oltre un mese - aveva detto il fratello - da quella maledetta domenica quando mio fratello è rimasto gravemente ferito in un incidente insieme ad un suo amico che per fortuna ora sta meglio. Per Paolo, invece la situazione è sempre più critica e la mia famiglia non smette un solo istante di stargli accanto». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?