Salta al contenuto principale

Rifiuti, scatterà un piano straordinario
«Vogliamo evitare di mandarli in Puglia»

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

ENTRO pochi giorni sarà completamente superata l’emergenza rifiuti presente in diverse zone della regione Calabria. Lo rende noto il Commissario delegato per il definitivo superamento del contesto di criticità  nel settore dei rifiuti solidi urbani nel territorio della regione Calabria, Vincenzo Speranza. «L'Ufficio - sottolinea il Commissario – in questi giorni, festività comprese, sta lavorando senza soluzioni di continuità per cercare di dare risposte concrete ad una serie di problematiche che di fatto hanno mandato in tilt quasi l’intero sistema di conferimento dei rifiuti».

Nella giornata di ieri, inoltre, la complessa situazione è stata affrontata nel corso di una riunione tenutasi a palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale, a Reggio Calabria, alla quale hanno preso parte, tra gli altri, lo stesso Commissario ed il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti. A conclusione di una serie di incontri e di riunioni tecniche, e dopo il confronto di ieri pomeriggio nella città dello Stretto, da oggi è scattato un piano straordinario che consentirà di eliminare i rifiuti dalle strade in pochissimi giorni.

Da oggi, infatti, la discarica di Pianopoli lavorerà a pieno regime, con l’effettuazione di tre turni, fino alla mezzanotte, per la giornata di oggi, sabato, due turni per le giornate di domenica 30 e di lunedì 31 dicembre e, dopo la pausa di capodanno, di ulteriori tre turni al giorno da mattina a mezzanotte. Tutto questo consentirà anche il ritorno alla piena attività  degli impianti per il trattamento dei rifiuti dislocati sul territorio regionale.
 Da lunedì 31 dicembre, inoltre, sarà in funzione la discarica di Melicuccà, che sarà gestita dalla società calabrese «Kroton scavi spa», alla quale l’Ufficio del Commissario ha affidato la gestione per sei mesi. Per quanto riguarda, invece, la possibilità di conferire i rifiuti calabresi in una discarica privata di Grottaglie, in provincia di Taranto, l’Ufficio del Commissario evidenzia che si tratta al momento soltanto di una ipotesi, praticabile soltanto nel caso di nuove situazioni di emergenza. «In ogni caso – afferma ancora il commissario Speranza – gli interventi attivati già dalla giornata di oggi consentiranno di eliminare i probabili rischi di impatto ambientale entro brevissimo tempo, consentendo anche un totale ritorno alla normalità del funzionamento del sistema dei conferimenti dei rifiuti in Calabria. Questo risultato è frutto del lavoro dell’intero Ufficio che rappresento ed anche di un’azione sinergica con il governatore Scopelliti, ed è sicuramente anche il modo migliore per augurare un sereno anno nuovo a tutti i calabresi».

Intanto, però, di serenità se ne vede poca: la giunta comunale di Lamezia Terme si è riunita in seduta straordinaria per affrontare l’emergenza rifiuti in città. L’assessore all’Ambiente Enzo Cittadino e la polizia municipale si sono recati questa mattina nell’impianto della Daneco per monitorare l’andamento della raccolta dei rifiuti. Intanto sindaco e assessori stanno lavorando alla predisposizione di un’ordinanza sulla problematica che verrà resa nota domani.   La Giunta rimarrà riunita in seduta permanente fino a quando la situazione non si normalizzerà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?