Salta al contenuto principale

Rende, partono lavori da 15 milioni
per il parco acquatico di 4 ettari

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

COSENZA - Un lago artificiale di circa ventimila metri quadri all’interno di un parco verde contenente, in adiacenza al lago, due poli di edifici di circa 2.500 metri quadri destinati a servizi (il gruppo ovest, principalmente attività di divertimento, ristorazione e tempo libero; il gruppo est, principalmente attività culturali e sportive).

E' il progetto del parco acquatico di Santa Chiara, a Rende, per il quale sono stati consegnati a fine dicembre 2012 i lavori.  La ditta vincitrice dell'appalto per un importo complessivo di circa 15 milioni di euro è stata l'Ati Milano Costruzioni srl- Sieme srl, con una proposta progettuale elaborata dall'architetto Giovanni Multari, professionista di origine cosentine.

 

GUARDA LE IMMAGINI DEL PROGETTO

Articolata e complessa la procedura di gara  alla quale hanno partecipato 10 aziende. Il bando ad evidenza pubblica, nell'assegnazione del punteggio, ha privilegiato le offerte delle aziende che hanno previsto miglioramenti ed una maggiore qualità progettuale. L'Ati Milano Costruzioni Srl ha presentato un ribasso del 25,1% sulla progettazione esecutiva e del 14,835% sull'esecuzione dei lavori.

«Con la consegna dei lavori – ha affermato con soddisfazione il sindaco Vittorio Cavalcanti - avviamo concretamente la realizzazione di questo grande parco urbano non solo della città di Rende, ma di tutta l’area urbana. In periodi di risorse limitate per gli enti locali,  i fondi europei rappresentano un'opportunità importante per la crescita e lo sviluppo dei territori e Rende, in passato come oggi,  dimostra  di saper bene intercettare ed utilizzare questi finanziamenti».

La realizzazione di un grande “parco verde attrezzato” di circa 21.100 metri quadri è prevista nell’area situata tra la parte iniziale dell’asse di Viale Francesco e Carolina Principe ed immediatamente a ridosso del fiume Crati nella parte orientale, in prossimità del parco  “Robinson” ed integrato al quartiere di Santa Chiara. Il disegno del complesso sportivo-acquatico “Santa Chiara” copre nell’insieme un’estensione di circa 4,11 ettari, dotato di servizi per il tempo libero, lo sport e lo svago. Tra le attività previste dal Parco Acquatico-sportivo Santa Chiara, una pista di pattinaggio, una piazza polivalente per esposizioni, cinema, discoteca e concerti, un polo didattico-tecnologico con sala polivalente ed una technotown, spazio dedicato alle nuove tecnologie e destinato ai ragazzi tra i 6 e i 18 anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?