Salta al contenuto principale

Scoperti affreschi del Seicento nella pizzeria
confiscata ai boss della 'ndrangheta a Lecco

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

 LECCO – Affreschi di diversi secoli fa, almeno del 1600 ma forse anche più antichi, e tracce di una strada romana, sono stati scoperti nell’ex pizzeria della 'ndrangheta a Lecco. È accaduto nelle ultime ore nei locali più reconditi dell’ex pizzeria Giglio di Pescarenico di Lecco, uno dei beni confiscato alla criminalità organizzata, e più in particolare al clan di Coco Trovato. Lo stabile è destinato a diventare un centro per anziani. Ma ora, dopo la sensazionale scoperta, i lavori sono stati temporaneamente fermati per poter valutare con esattezza la valenza del rinvenimento e l'estensione.   

La scoperta è avvenuta quando gli operai al lavoro, hanno tolto piastrelle e vari strati di intonaco dalle pareti. Il bene era stato confiscato a seguito dell’operazione antimafia Wall Street all’inizio degli anni Novanta. Ora è stata interpellata la Soprintendenza. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?