Salta al contenuto principale

Scoperta centrale del falso d'autore
Sequestrati 232 quadri a Lamezia Terme

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

COSENZA. – Dipinti di Renato Guttuso, Eliano Fantuzzi, Mario Schifano, Sergio Scatizzi, Enotrio Pugliese ed altri ancora, abilmente contraffatti, sono stati sequestrati dai Carabinieri a Lamezia Terme, nell’ambito di un’operazione denominata «Ginestra». Si tratta di 232 falsi d’autore contraffatti da T.T.,cittadino lametino, che venivano commercializzati attraverso internet, su tutto il territorio nazionale e accompagnati dalla produzione di falsi certificati di autenticità. Le indagini, avviate alla fine del 2011, sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme. Localizzata e sequestrata una vera e propria centrale del falso, dove venivano confezionate le opere ed i falsi documenti di originalità. Il valore dei dipinti ammonta ad oltre 800.000 euro. I falsi d’autore venivano commercializzati attraverso diversi canali internet, tra cui il noto Ebay, che ha poi collaborato alle indagini. Rilevante il fatto che i dipinti erano accompagnati da falsi certificati di autenticità, ben imitati. Le opere sequestrate, se fossero state immesse sul mercato, avrebbero prodotto ricavi per quasi un milione di euro. «Noi abbiamo pubblicato sul nostro sito il decalogo per l’acquisto delle opere d’arte», ha detto in conferenza stampa il maggiore Giovinazzo. «Raccomandiamo agli amanti dell’arte di non cadere nella trappola di acquistare opere di artisti contemporanei a prezzi stracciati e di far anche controllare da esperti i certificati di autenticità.» 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?