Salta al contenuto principale

Commissione di accesso ad atti
nominata al Comune di Cirò

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

CIRO' (Crotone) - Il ministero dell’Interno ha disposto l’accesso antimafia al Comune di Cirò, paese di circa tremila abitanti della provincia di Crotone. Già questa mattina si è insediata in municipio la commissione d’accesso nominata dal prefetto di Crotone Maria Tirone.
La commissione è composta dal vice prefetto Maria Carolina Ippolito, dal funzionario amministrativo contabile Giuseppe Belpanno e dal capitano Fabio Falco, comandante della Compagnia dei carabinieri di Cirò Marina. I commissari sono ora chiamati ad esaminare gli atti relativi all’attività dell’amministrazione comunale di Cirò guidata dal sindaco Mario Caruso, esponente del movimento politico di centrodestra 'Grande Sud’, eletto nel maggio 2012 con 725 voti di preferenza, che guidava una lista civica denominata 'Cirò grande di nuovo', appoggiata anche dall’Udc.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?