Salta al contenuto principale

I precari Cobas sospendono lo sciopero
«Aspettiamo che Talarico convochi il Consiglio»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

CATANZARO - «I Cobas precari della sanità, dopo i tre giorni dello sciopero della fame di Antonio Riga, hanno preso atto dell’impegno rinnovato del Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Francesco Talarico, sospendendo fino all'1 febbraio ogni iniziativa di lotta». Lo afferma il coordinatore regionale dei Cobas precari della sanità, Antonio Riga. «All’on. Talarico – ha aggiunto – concediamo la nostra fiducia e quindi fino a venerdì 1 febbraio sospenderemo ogni iniziativa di protesta. A questo punto vedremo se sarà convocato il consiglio regionale: in caso contrario riprenderemo fino a tempo indetermianto ogni protesta. Al presidente Talarico diciamo che non abbiamo incontrato l’on Lorenzo Cesa per non far passare l’idea che chiedessimo un favore. Noi chiediamo un diritto, che comporterà risparmi alla Regione. A Cesa diciamo grazie, ma chiediamo un impegno presso il Governo proprio affinché, come ha dichiarato l’on. Talarico, l'iter legislativo non conosca freni. Diciamo grazie – ha proseguito Riga – al senatore Gentile e all’on. Chiappetta che hanno presentato la proposta di legge, a chi l’ha votata, a chi si è astenuto. Non avremo difficoltà a rendere merito a chi sarà determinante per il risultato. Ricordiamo all’on. Talarico che egli può convocare il consiglio regionale ad horas: lo faccia subito e 1.032 famiglie calabresi gli diranno grazie».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?