Salta al contenuto principale

Fermato dalla polizia mentre punta
il coltello alla gola di una ragazza

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

CASTROVILLARI (CS) – Ha terrorizzato una ragazza puntandole il coltello alla gola, poi ha provato a colpire anche un poliziotto intervenuto per salvare la giovane. Ieri notte i poliziotti del commissariato di Castrovillari hanno ammanettato in flagranza di reato Emanuele Mastrolorenzo, 45 anni, residente nella cittadina del Pollino e già noto alle forze dell’ordine. Una volante è intervenuta in contrada Porcione in seguito a una telefonata al 113 che segnalava un’aggressione a mano armata. Quando sono giunti sul posto gli agenti del vice questore Giuseppe Zanfini hanno trovato Mastrolorenzo che teneva un coltello puntato alla gola di G.G., 28 anni, di Castrovillari , gridandole «ti ammazzo? ti ammazzo». 

Un agente ha cercato di farlo desistere invitandolo a lasciare andare la ragazza, ma, per tutta risposta, Mastrolorenzo ha cercato di affondare la lama nella gola della malcapitata. Un agente s'è perciò scagliato contro l’uomo, bloccandogli il polso e permettendo così alla ragazza di sfuggire alla sua presa. Mastrolorenzo ha quindi provato a colpire più volte all’addome il poliziotto, che però è riuscito a immobilizzare il 45enne anche grazie all’aiuto di colpirlo. Se l’è cavata solo con qualche taglio alle mani. Mastrolorenzo è stato rinchiuso nel carcere cittadino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?