Salta al contenuto principale

Informazioni alle 'ndrine, il Riesame si riserva
su interdizione giudici Catanzaro e Vibo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

CATANZARO - Il Tribunale del Riesame di Salerno si è riservata la decisione sulla richiesta di interdizione dai pubblici uffici di due sostituti della Procura della Repubblica di Catanzaro e di un giudice del Tribunale di Vibo Valentia, accusati di aver fornito informazioni coperte da segreto a un avvocato legato alla 'ndrina dei Mancuso. Si tratta dei pm Paolo Petrolo e Giampaolo Boninsegna e del giudice Giancarlo Bianchi, difesi dall’avv. Michele Tedesco di Salerno. Sulla richiesta di interdizione si era già pronunciato il gip del Tribunale di Salerno, Dolores Zarone, che aveva rigettato la richiesta di misura interdittiva. La Procura di Salerno (pm Rocco Alfano) ha proposto appello al Tribunale del Riesame affinchè venga rivalutata l’istanza di interdizione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?