Salta al contenuto principale

Spaccio di droghe pesanti nel cosentino
Arrestate 9 persone, gestivano cocaina ed eroina

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

CASTROVILLARI (CS) - Nove persone sono state arrestate nell’ambito di una operazione degli agenti del commissariato di Castrovillari contro lo spaccio di eroina e cocaina. Agli arrestati è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Castrovillari. I poliziotti hanno sequestrato numerose automobili usate per il trasporto della droga. Durante le indagini, durate quasi un anno, sono state compiute videoriprese dell’attività di spaccio.

Gli arrestati nell’operazione «Strade ferrate», sono tutti appartenenti alla famiglia degli Abbruzzese. Si tratta di Nino, 33 anni, Nicola, 47 anni, Cosimo, 42 anni, Leonardo, 52 anni, Francesco, 54 anni, Celestino, 47 anni, Antonio, 52 anni, un altro Antonio, ma di 47 anni, e Mario (detto Mimmo), 47 anni, tutti di cognome Abruzzese. Gli arrestati abitano in diverse frazioni di Spezzano Albanese e sarebbero membri dello stesso, noto, gruppo criminale, la cosiddetta cosca degli «zingari». 

«L'inchiesta è nata dall’overdose di un tossicodipendente, che poi si è ripreso. Lo abbiamo seguito, fino ad individuare il gruppo criminale che lo riforniva di droga», ha detto il dirigente del Commissariato di Castrovillari, Giuseppe Zanfin. «Il nome dell’operazione deriva dal fatto che lo spaccio avveniva nell’area dello scalo di Spezzano Albanese, vicino alla ferrovia», ha poi aggiunto. Nel corso dell’operazione sono state sequestrate centinaia di dosi di eroina e cocaina, oltre a piccole quantità di hashish e marijuana. Sequestrate anche 5 automobili, che venivano utilizzate per il traffico della droga e per lo spaccio. I clienti del gruppo arrivavano da tutta la provincia di Cosenza

I nove avevano impiantato la centrale di spaccio in una palazzina nei pressi dello scalo ferroviario di Spezzano Albanese da dove rifornivano di droga, secondo quanto riferito dai poliziotti, i tossicodipendenti dell’intera provincia cosentina.   Nel corso dell’operazione gli agenti del commissariato di Castrovillari, con l’ausilio delle Unità cinofili di Vibo e del Reparto prevenzione crimine Calabria nord, sono state sequestrate, oltre a 600 dosi di eroina e 50 di cocaina, anche cinque autovetture che sarebbero state utilizzate per il trasporto della droga.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?