Salta al contenuto principale

Latitante da due anni preso nel vibonese
Saverio Patania è indagato per omicidio

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

VIBO VALENTIA - I carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno arrestato Saverio Patania, di 42 anni, latitante dal 2011, coinvolto nella faida tra la sua famiglia e la cosca cosiddetta dei Piscopisani. L’arrestato è il figlio di Fortunato Patania, l’omicidio del quale, avvenuto il 18 settembre del 2011, ha scatenato la faida. Saverio Patania è indagato per l’omicidio di Francesco Scrugli, avvenuto a Vibo Valentia il 21 marzo del 2012, del quale sarebbe stato il mandante, e di un tentato omicidio ai danni della vittima. Con Scrugli, in occasione dell’uccisione, furono ferite altre due persone, Rosario Battaglia e Raffaele Moscato. Sempre secondo l’accusa, Patania sarebbe anche il mandante dei tentati omicidi di Raffaele Mantella e Francesco Calafati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?