Salta al contenuto principale

Usura nel Lametino, sei condanne
Inflitte pene da sei a due anni

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

LAMEZIA TERME (CZ) – Sei persone sono state condannate a pene dai sei ai due anni di reclusione perchè ritenute responsabili a vario titolo dei reati di usura, tentata estorsione ed esercizio abusivo dell’autorità finanziaria. La sentenza è stata emessa dal giudice per le udienze preliminari di Lamezia Terme, Barbara Borelli, al termine del processo con rito abbreviato.   

I sei condannati erano stati arrestati nel novembre del 2011 nell’ambito di un’operazione compiuta dai militari del Gruppo di Lamezia Terme della Guardia di finanza. Per altre quattro persone è in corso il processo con rito ordinario.   Le persone condannate sono Francesco Pullia (6 anni), Adriano Sesto (5 anni), Francesco Greco (4 anni), Ferdinando Greco (3 anni), Fabio Zubba (2 anni e quattro mesi) e Vincenzino Lo Scavo (2 anni).   

Il giudice ha revocato il sequestro di due veicoli Toyota Land Cruiser ed ha confermato la confisca di tutti gli altri beni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?