Salta al contenuto principale

Cosenza, restyling delle frazioni
con i soldi destinati al sottopasso

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
4 minuti 6 secondi

 

PARTIRANNO in tempi brevissimi i lavori di riqualificazione delle frazioni preannunciati dall’Amministrazione Occhiuto in una conferenza stampa tenuta lo scorso mese di settembre dall’Assessore alla Riqualificazione Urbana, Katya Gentile.
E’ stata aggiudicata oggi la gara per una serie di interventi che prevedono il rifacimento della strada di collegamento Borgo Partenope/S. Ippolito, il recupero del sagrato del Santuario di S. Ippolito, la realizzazione del Centro Polifunzionale di Donnici Inferiore ed il rifacimento della piazza dinanzi la chiesa di Donnici Superiore.
La ditta aggiudicataria è la IDEABBRUZZO S.r.l. che ha offerto un ribasso del 28,70% sull’importo a base d’asta di 450.000 euro provenienti dalla devoluzione del mutuo che la precedente Amministrazione aveva destinato alla realizzazione del sottopasso di viale Trieste.
Sono state dodici le ditte che hanno partecipato alla gara a fronte delle 17 invitate.
Il Vice Sindaco Katya Gentile, che riveste anche l’incarico di Assessore alla Riqualificazione Urbana, ha espresso soddisfazione per il buon esito della gara e per l’imminente inizio dei lavori.
«Non si tratta – commenta la Gentile – di restituire soltanto funzionalità ad una strada che oggi crea molti disagi a chi la frequenta o di rendere esteticamente più gradevoli alcune piazze. Con queste opere intendiamo restituire ai cittadini delle frazioni spazi che oggi sono dei non-luoghi». 
Così sarà, spiega una nota dell’ufficio stampa, per le piazze antistanti due luoghi di culto, il Santuario di S. Ippolito e la chiesa di Donnici Superiore; così sarà per il Centro Polifunzionale di Donnici Inferiore, dove finalmente gli anziani potranno anche ritrovarsi dignitosamente. 
«I lavori costituiscono, quindi, un’operazione di riqualificazione urbana ma anche sociale. Il grado di soddisfacimento dei cittadini – conclude il Vice Sindaco Gentile – conferma la felice intuizione dell’Amministrazione di aver voluto convertire la destinazione originaria del mutuo in opere realmente utili ed attese da troppo tempo da cittadini che per anni si sono sentiti trascurati».
L’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione delle frazioni ha trovato il pronto plauso del consigliere di maggioranza Massimo Bozzo.
«Come consigliere comunale originario dei territori interessati al miglioramento – dice Massimo Bozzo dell’Udc - non posso che ritenermi più che soddisfatto per l’aggiudicazione e, di conseguenza, per il prossimo inizio dei lavori. E’ un risultato che l’Amministrazione è riuscita a conseguire in tempi brevissimi e che va a smentire con i fatti i soliti politicanti di turno che sostenevano che l’intervento non sarebbe mai avvenuto. Va invece sottolineato che erano anni che le frazioni a sud di Cosenza aspettavano opere di riqualificazione importanti come queste. Le aspettava Donnici, le aspettava S. Ippolito e soprattutto le aspettavano i cittadini di Borgo Partenope che riavranno finalmente agibile la strada che li collega S. Ippolito».

PARTIRANNO in tempi brevissimi i lavori di riqualificazione delle frazioni preannunciati dall’amministrazione Occhiuto in una conferenza stampa tenuta lo scorso mese di settembre dall’assessore alla Riqualificazione Urbana, Katya Gentile. E’ stata aggiudicata ieri la gara per una serie di interventi che prevedono il rifacimento della strada di collegamento Borgo Partenope/S. Ippolito, il recupero del sagrato del Santuario di Sant'Ippolito, la realizzazione del Centro Polifunzionale di Donnici Inferiore ed il rifacimento della piazza dinanzi la chiesa di Donnici Superiore.

La ditta aggiudicataria è la Ideabbruzzo S.r.l. che ha offerto un ribasso del 28,70% sull’importo a base d’asta di 450.000 euro provenienti dalla devoluzione del mutuo che la precedente amministrazione aveva destinato alla realizzazione del sottopasso di viale Trieste.Sono state dodici le ditte che hanno partecipato alla gara a fronte delle 17 invitate.Il vice sindaco Katya Gentile, che riveste anche l’incarico di assessore alla Riqualificazione Urbana, ha espresso soddisfazione per il buon esito della gara e per l’imminente inizio dei lavori. «Non si tratta – commenta la Gentile – di restituire soltanto funzionalità ad una strada che oggi crea molti disagi a chi la frequenta o di rendere esteticamente più gradevoli alcune piazze. Con queste opere intendiamo restituire ai cittadini delle frazioni spazi che oggi sono dei non-luoghi». 
Così sarà, spiega una nota dell’ufficio stampa, per le piazze antistanti due luoghi di culto, il Santuario di Sant'Ippolito e la chiesa di Donnici Superiore; così sarà per il Centro Polifunzionale di Donnici Inferiore, dove finalmente gli anziani potranno anche ritrovarsi dignitosamente. «I lavori costituiscono, quindi, un’operazione di riqualificazione urbana ma anche sociale. Il grado di soddisfacimento dei cittadini – conclude il vice sindaco – conferma la felice intuizione dell’Amministrazione di aver voluto convertire la destinazione originaria del mutuo in opere realmente utili ed attese da troppo tempo da cittadini che per anni si sono sentiti trascurati».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?