Salta al contenuto principale

Rosarno in piazza per contestare
il trasferimento del reparto di polizia

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

ROSARNO (RC) – Alcune centinaia di persone hanno manifestato a Rosarno per protestare contro il trasferimento del Reparto prevenzione crimine Calabria Sud Occidentale a Vibo Valentia. All’iniziativa, promossa dall’associazione Nuovamente, hanno partecipato il sindaco Elisabetta Tripodi, amministratori, forze politiche e sindacali e cittadini. «Il reparto – hanno detto i manifestanti – costituisce un presidio di sicurezza in un territorio in cui è forte la presenza della criminalità».

Sempre per la giornata di oggi, il sindaco ha convocato un consiglio comunale aperto con un unico punto all’ordine del giorno che riguarda l’avamposto della Polizia di Stato. Il fronte contrario alla decisione sottoscritta dal capo della polizia Manganelli è molto ampio. Anche il Coisp Calabria, nei giorni scorsi, ha espresso le sue perplessità: «La problematica che vive oggi il personale del Reparto Prevenzione Crimine di Polizia di Rosarno è sotto gli occhi di tutti. Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza dopo avere espletato alcuni incontri con i sindacati di Polizia è orientato a trasferire il Reparto da Rosarno alla Scuola di Polizia di Vibo Valentia senza riconoscere nessuna indennità ai poliziotti interessati dal disagio»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?